Smart working. Negli ultimi mesi molti di voi si sono dovuti abituare a un tipo di “ufficio” diverso dal solito: magari in un zona della propria casa. Se questo è anche il tuo caso cosa puoi fare per vincere la sfida e dare il massimo di te stesso anche in questa situazione? Ecco alcuni pratici suggerimenti.

Crea uno spazio dedicato allo Smart working

 

Anche se ti trovi fuori dall’ufficio, a casa tua o in un’ area di co-working, è assolutamente importante creare e gestire al meglio uno spazio dedicato al tuo lavoro. Per questo motivo la zona scelta non dovrebbe essere ubicata dove ci siano distrazioni. Nel limite del possibile, scegli una scrivania spaziosa, una sedia comoda e una zona della casa luminosa e arieggiata. Tieni a portata di mano tutto ciò che ti serve per il lavoro, documenti, cancelleria, pc, stampante ecc.

 

Organizza la tua giornata lavorativa

 

Prepara in anticipo la tua lista dei lavori del mese, della settimana e giornalieri. Questo ti permetterà di essere sempre ben organizzato e di rispettare le scadenze programmate. Fai un’elenco scritto delle telefonate da fare, dei lavori da terminare e cosi via. Dai la priorità ai più importanti e scrivi affianco quanto tempo pensi di dedicare ad ognuno di loro.

 

Rispetta il programma del tuo smart working

 

Una volta che avrai il tuo programma scritto, fai di tutto per rispettarlo. Come farlo? il consiglio precedente ti invitava a preparare un programma scritto. Ogni giorno consulterai la tua check list dando la priorità ai primi lavori da svolgere. Inizierai con quelli, e nel farlo punterai un cronometro deciso a rispettare i tempi precedentemente stabiliti per completare ognuno di loro. Alcune volte, durante il tuo lavoro ti si presenteranno degli inconvenienti e ritardi. Se ti accade sii flessibile.

 

Cerca di essere flessibile

 

Come in ufficio, anche lo smart working non è certo privo di inconvenienti. La flessibilità da parte tua sarà necessaria per poterli affrontare con calma e risolverli. Quando per esempio non riesci a terminare un lavoro perché il cliente non ti risponde al telefono, il preventivo che avevi chiesto non ti è ancora arrivato, e così via….Non scoraggiarti! Metti in stand by quel lavoro e passa al successivo, per poi tornarci appena possibile. Questo ti permetterà di portare avanti step by step i tuoi lavori riuscendo cosi ad essere produttivo e affidabile.

 

Dai prova di affidabilità

 

Lo smart working presenta tante sfide e forse una delle maggiori è non avere un contatto face to face con il cliente. Anche tu avrai provato cosa significa chiamare al telefono e stare minuti interminabili ad ascoltare un disco musicale e una voce che ti invita a rimanere in attesa… cosa fai? dopo un po ti scoraggi, riattacchi e chiami la concorrenza se c’è. Oppure aspetti che ti richiamino e nel frattempo magari  ti sei fatto una chiara idea della loro scarsa affidabilità. Quindi sii affidabile, rispetta le scadenze, rispondi ai clienti e richiamali quando ti cercano. Sopratutto svolgi bene con diligenza il tuo lavoro.

Leggi alcuni commenti fatti da Smart workers come te!

 

Alcuni commenti dagli smart workers

 

:

Paola: “Ciò che mi aiuta è avere un buon programma e fare ogni tanto delle pause stabilite”

Francesca: “Non permetto al lavoro di monopolizzare la mia giornata, pongo dei limiti all’orario, questo mi permette di rigenerarmi e di dedicare del tempo a me stessa”

Dario: “Scrivo sempre quali obiettivi voglio raggiungere e mi sforzo di essere affidabile”

.